Home Uncategorized Governo di unità e Draghi al Colle: il centrodestra spariglierebbe

Governo di unità e Draghi al Colle: il centrodestra spariglierebbe

31
0
governo-di-unita-e-draghi-al-colle-il-centrodestra-spariglierebbe

Si fa sempre più complicato il puzzle della crisi politica italiana. La maggioranza, fiaccata da un voto di fiducia al senato che non consente di governare, sarà presto di fronte ad un bivio. O Pd e 5 stelle ricuciono con Matteo Renzi oppure questa alleanza di governo si rompe definitivamente. Il primo caso porta a due scenari: Italia viva rientra in un governo molto rimaneggiato con a capo Giuseppe Conte oppure viene messa in discussione la figura del Presidente del Consiglio proprio come moneta di scambio con Renzi affinché rientri nella maggioranza. L’accettare la prima eventualità, però, sarebbe un segno di debolezza eccessiva per l’ex premier fiorentino, una pietra tombale sulla sua credibilità politica e la forse definitiva caduta di ciò che resta di una leadership. Se una qualche ricucitura non avvenisse ci sarebbero poche alternative alle dimissioni di Conte, al netto della materializzazione di responsabili che però al momento non si scorgono in un numero congruo a garantire la governabilità.

Dopo le eventuali dimissioni di Conte la palla passerebbe ai partiti e al Quirinale. I primi dovrebbero trovare un nuovo accordo ed il secondo dovrebbe indirizzare la crisi. Sergio Mattarella ha sempre mostrato fino a oggi una preferenza per la continuità della legislatura. L’ipotesi delle elezioni anticipate, considerata anche la situazione sanitaria, non è tra gli scenari favoriti del Colle. Ci sarebbe dunque un tentativo, del tutto coerente con le regole costituzionali, di comporre la crisi in Parlamento. Ed è qui che il ruolo dell’opposizione potrebbe diventare importante.

 » Read More

(Visited 2 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui